LA STORIA DEL LIONS CLUB PISANO

LA STORIA DEL NOSTRO CLUB

Il Lions Club Pisa Host nasce il 25 ottobre 1956 su iniziativa di Giulio Begliomini e dell'allora Governatore Giovani Moia, a sua volta appartenente al Lion Club Lucca.

Quattordici i soci fondatori che divennero 27 alla consegna della Charter da parte della Sede Centrale, il 25 Aprile 1957

I 27 Soci fondatori del 1956-1957 furono: Baldo Baldi, Luciano Braccini, Giulio Buonomini, Luciano Chiti, Mario Dell’Isola, Ranieri Favilli, Egisto Franceschi, Andrea Gagliardi Sforzi, Giovan Battista Garzella, Mario Gattai, Egidio Giannessi, Carlo Guzzardi, Norberto Kinsky, Francesco Marini, Ferrante Martelli, Giuseppe Niosi, Ugo Palagini, Domenico Pedone, Salvatore Pizzarello, Carlo Alberto Sani, Luigi Sani, Maso Salvini, Aladar Singer, Giulio Togni, Fabio Tronchetti, Flavio Troysi, Onorato Verona.

Agli esordi l'attività del club fu, da un lato, interessata dagli storici eventi di quegli anni, come, ad es., l'invasione dell'Ungheria, con il soccorso che il club prestò ai profughi ungheresi ospitati nelle Colonie della vicina Calambrone, dall'altro, fu garantì la propria a presenza sul territorio, a d esempio con la donazione di attrezzature elettrodomestiche per la cucina dell’Istituto Beato Cottolengo a Pisa.

Successivamente il Club ha prestato attenzione agli studenti cui ha garantito, laddove meritevoli ma privi di mezzi, borse di studio utili a permettere loro la prosecuzione degli studi con eguali opportunità rispetto agli altri studenti.

E non è mancata l'attenzione al mondo della cultura, come nel caso della partecipazione ad interventi diretti alla cura ed al ripristino di monumenti in Pisa (Madonna dei Vetturini, posta all'inizio di Borgo Stretto, la Fontana del Gobbo in Piazza dei Cavalieri, la statua dell’Abbondanza di Pierino da Vinci in Piazza della Berlina, la statua di Ferdinando de’ Medici in Piazza Carrara) od al rifacimento dell’illuminazione della chiesa della Spina e della Chiesa di S. Paolo a ripa d’Arno.

Il club ha anche promosso la nascita dei Club di Pontedera e di San Miniato, e del Club Pisa Certosa.

Il concerto di Capodanno (dopo un primo concerto vocale strumentale (Messa in Gloria in Fa Maggiore di Pietro Mascagni)) è il service che, da oltre 25 anni, il Club, sostenendone finanziariamente la realizzazione, offre alla città.

Sempre con riferimento ad attività del territorio, il club ha inoltre istituito il Premio Lions Club per una corsa al galoppo all’ippodromo di S. Rossore.

Il Club è gemellato con il club di Palermo dei Vespri oltre che con i Clubs di Colonia, Grenoble, delle Repubbliche Marinare (Amalfi, Genova e Venezia), Praga a Altamura con i quali mantiene stabili e proficui rapporti.

Nel 2011 il club cambia denominazione in Lions Club Pisa Host.

CHARTER NIGHT 1997

Il Lions Club Pisa compie 40 anni.


Il 25 Ottobre 1956 nasce il Lionc Club Pisa,

in un momento in cui, mentre si affievoliva il ricordo dei tristi anni di guerra,

il popolo itlaiano produceva un notevole sforzo di ricostruzione delle opere murarie

e delle infrastrutture distrutte e di ricostruzione dell'industria,

ottenendo un sensibile innalzamento delle condizioi di vita...

Vediamo insieme la storia attraverso i Presidenti che si sono avvicendati nei primi 40 anni di vita del club.

 

 
Nel corso dell'annata 2020 - 2021 il Lions Club Pisa Host si è dotata di una struttura di comunicazione completamene rinnovata e costituita da un sito internet, un canale Youtube e una pagina Facebook.
Questo percorso di rinnovamento proseguirà su due rette parallele lungo le quali, da un lato, in tempo reale, una redazione riporterà l'attività del club nei service, nella vita associativa, nei rapporti con le istituzioni, con il mondo dell'università, della scienza e della cultura in generale; dall'altro provvederà alla digitalizzazione del patrimonio di documenti atti e testimonianze che documentano la vita del club di una così lunga tradizione.

> PROGRAMMA ANNI PRECEDENTI  

HIGH LIGHTS

PREMIO "MARCO TANGHERONI PER IL VOLONTARIATO"

Image

Il premio "Marco Tangheroni per il volontariato" e' stato istituito dal Lions Club Pisa Host alla memoria del socio Marco Tangheroni che fu professore di Storia medievale dell'Università di Pisa. Il premio viene assegnato a persone che si sono distinte nell'opera dl "volontariato".

Albo d'oro

2003/04 Paolo Santoni Rugiu

Chirurgo plastico: ha operato a lungo come volontario in paesi del Terzo Mondo curando le cicatrici della povertà e della guerra.

2004/05 Luca Luchini
2005/06 Alberto Zampieri
2006/07 Don Severino Dianich
2007/08 Mauro Del Corso
2009/10 Gabriella Garzella
2010/11 Giuseppe Arcidiacono
2011/12 Associazione degli Amici di Pisa
2012/13 Maria Elisa Soldani
2014/15 Franco Cardini

MEDAGLIE