CONCERTO DI CAPODANNO

Il Service_dei_Service, la migliore definizione per il Concerto di Capodanno, che, organizzato per la prima volta nel 1993, giunge quest'anno alla sua ventinovesima edizione. Il Service_dei_Service perché, nel corso degli anni, si è anzitutto rivolto all'intera comunità cittadina, proponendo, nel primo pomeriggio dell'anno, un appuntamento musicale che, nel tempo, si è sempre associato ad una raccolta fondi volta a sostenere numerosi enti impegnati nell'aiuto di chi ha particolare bisogno, quali l'Associazione Oncologica Pisana, l'Avis, la Croce Rossa Italiana, la Residenza Nissim, l'Istituto per Anziani Padre Agostino, l'ADMO, l'AGBALT, l'Associazione Nazionale Donatori di Organi, l'AIL e la Fondazione ARPA; un vero arcipelago della solidarietà, composto da realtà associative con una spiccata identità e propensione al bene del prossimo, non soltanto attive sul territorio, grazie alla loro indubbia efficacia, ma anche particolarmente stimolanti nei confronti delle amministrazioni che, apprezzandone il prestigio e la professionalità degli operatori, ne hanno condiviso alcuni importanti progetti. Così è ad esempio avvenuto nel caso dell'Associazione Oncologica Pisana, fondata dall'indimenticato Prof. Piero Trivella, che da sempre stimola «le amministrazioni ad una sempre migliore organizzazione delle attività che riguardano il paziente affetto da tumore anche assumendo iniziative proprie, soprattutto nel settore del volontariato e dell'educazione alla salute (cfr. Davide Caramella, Presentazione ai Concerti di Capodanno al Teatro Verdi di Pisa" - Dicembre 2003)».

E il Service_dei_Service il Concerto lo è anche, per così dire, in senso verticale, ossia nella sua capacità di declinarsi nel momento presente, anche proponendosi come fonte di aiuto ed incoraggiamento, con il sostegno dell'arte e della cultura, offerti con il coinvolgimento di tutto il mondo del Teatro Verdi, con il repertorio artistico scelto ogni anno, ma anche con la individuazione del progetto di promozione sociale potenzialmente più utile e strategico.

In questa edizione 2021, con alle spalle un anno fortemente caratterizzato dalle vicende innescate, sul piano sanitario ed economico, dall'attuale situazione di emergenza sanitaria, il Lions Club, nel consueto splendido sodalizio con la Fondazione Teatro Verdi, ha anzitutto permesso la realizzazione stessa del concerto, dal Teatro ma al di fuori di esso, mediante la diffusione televisiva, con l'intervento di 50 Canale. Un piccolo gruppo di persone che animate dalla ferma volontà di regalare anche quest'anno il concerto alla città di Pisa, incontrandosi nelle video riunioni così diffuse nell'attuale periodo, ha tenacemente perseguito questo intento.

Un servizio alla città, si è detto, che si appresta a vivere l'anno 2021 nell'impegno di una rinascita, umana, sociale ed economica, con la rinnovata capacità di progettare per costruire ed innovare, non solo riprendendo da dove si era stati costretti a lasciare, magari in tal modo proseguendo ciò che altri sono stati costretti a lasciare, ma anche modificando il proprio sguardo su un mondo che rientrerà, certamente, in se stesso, con una rinnovata ed accresciuta capacità di leggere il senso ed il valore delle relazioni personali sulle quali la pandemia del 2020 ha così profondamente inciso.

L'arte segna, da sempre ed in modo trasversale ad ogni cultura, il costante rinnovamento di cui si alimenta la continua rinascita delle relazioni interpersonali, veicolando speranza e fiducia, pDAL 2004 AL 2020roprio come, specialmente in questo inizio dell'anno 2021, saprà assicurare il Concerto di Capodanno, dopo aver superato anche l'ostacolo delle restrizioni imposte dalla normativa di contenimento degli effetti dell'emergenza sanitaria, grazie proprio a quella speranza ed a quella fiducia che Fondazione Teatro Verdi e Lions Club Pisa Host hanno condiviso. Anche quest'anno. 

PRGRAMMI E MUSCHE DEI CONCERTI  DAL 2004 AL 2020

2004

Concerto di Capodanno, CittàLirica Orchestra, direttore Elio Boncompagni, pianista Vanessa Benelli, musiche di Frédéric Chopin, Concerto in mi minore op.11, Johann Strauss jr, Il Pipistrello, Ouverture, Brahms, Danze ungheresi n.1, n.4 e n.5, Strauss, Wiener Blut e Eljen a Magyar; a favore dell’Associazione Oncologica Pisana “Piero Trivella”, con il sostegno del Ipi-Gruppo Zunino, si ringraziano Camera di Commercio, Confcommercio e Confesercenti; Comune di Pisa-Teatro di Pisa-Lions Club di Pisa, Teatro Verdi ore 18.

XXIX CONCERTO DI CAPODANNO 2021

Image